Desio-Speranza Agrate 1-1

vim1

Inizia con un pareggio casalingo il 2017 del Desio: la Speranza Agrate strappa in via Agnesi un ottimo 1-1 e, visto l’andamento della partita, può ritenersi più che soddisfatta. E’ infatti la squadra di casa ad uscire dal campo con i maggiori rimpianti: su un campo pesantissimo, in condizioni tutt’altro che ottimali, i biancorossi disputano una grande partita ma riescono a segnare un sol gol (a differenza degli avversari, bravi a capitalizzare una delle poche azione costruite). Per il Desio si tratta del secondo pareggio in campionato, il primo tra le mura amiche: anche la scorsa volta era finita 1-1 (sul campo della Cinisellese, quinta giornata) e pure in quel caso Mariani e compagni avevano lasciato sul rettangolo verde una vittoria alla portata. Peccato, ma gli spunti positivi sono tanti ed è da quelli che bisogna ripartire: nonostante le emergenze il Desio conferma gli evidenti progressi già mostrati prima della sosta natalizia e dunque può guardare al futuro con un certo ottimismo.
Mister De Vecchi non può disporre dell’intera rosa, inoltre Zorz scende in campo stringendo i denti a causa di un problema al ginocchio (il Robocop biancorosso sta in campo tutti i novanta minuti senza battere ciglio): nella ripresa, poi, si fa male pure Costenaro e questa non è una buona notizia. Ma il Desio c’è, sta bene fisicamente e prende in mano il gioco fin dall’inizio: il primo squillo è di Ippolito (palla alta di poco al 10′), ma al 14′ gli ospiti si conquistano una punizione e Riolo, con un meraviglioso destro a giro, infila la sfera proprio nell’angolino, appena sotto la traversa (dove Antonini non potrebbe arrivare nemmeno con delle molle sotto i piedi). Un cazzotto incredibile, però i locali non si deprimono e aumentano i ritmi: Mariani manca di poco il bersaglio grosso al 26′, due minuti dopo l’arbitro nega al Desio un rigore solare per fallo di Mele su Gjergji, al 29′ è Brambilla a dire di no a Rossi (splendida punizione) mentre al 37′ Gjergji, su cross di Panin, manca un ghiotto colpo di testa da ottima posizione. Un assedio, l’Agrate è pericoloso solo con una conclusione di Riva che esce di pochissimo ma in campo c’è solo il Desio: stessa musica nella ripresa, Rossi e Paone vanno vicinissimi al pareggio (clamorosa la chance capitata sui piedi del numero 10) poi al 15′ Ippolito si conquista un rigore che Gjergji trasforma con freddezza. “E ora andiamo a vincerla!” si sente dalle tribune: il Desio ci prova e mette in campo tutta la sua generosità, ma ovviamente la stanchezza comincia a farsi sentire e così la Speranza riesce a difendere il punteggio. Difficile contenere il dispiacere, ma la strada è quella giusta: avanti così ragazzi!

 

DESIO-SPERANZA AGRATE 1-1

Reti: 14′ pt Riolo (S), 15′ st rig. Gjergji (D).

ACD DESIO: Antonini, Di Mola, Zonca, Mariani, Costenaro (30′ st Di Adamo), Zorz, Rossi, Ippolito, Gjergji, Paone, Panin (25′ st Piras). A disp. Nappo, Pulici, Piagni, Tagliabue, Lops. All. De Vecchi.

SPERANZA AGRATE: Brambilla, Bandini, Mele, Riva, Pizzino, Motta, Battisti, Ruggeri, Marenco, Riolo, Trabattoni. In panchina Tarabelli, Prisco, Polledri, Ornaghi, Manzoni, Lorico, Bonissi. All. Pizzi.

Arbitro: Maggioni di Lecco.

 

Claudio Maglieri

PER LA RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO SI PREGA DI CITARE LA FONTE

FacebookTwitterGoogle+Condividi