Desio-Cinisello 2-1

des

Mai dare per morto un leone, anche quando è a terra agonizzante. La vittoria contro il Cinisello non può cancellare settimane di tensioni e sofferenze, ma dimostra che il Desio è ancora vivo: chi vuole conquistare la permanenza in Promozione dovrà fare i conti anche con i biancorossi, che pur tra mille problemi sono ancora in piena corsa per l’obiettivo. E ora sotto con le prossime tre giornate: perché in fondo, nonostante tutto, c’è ancora modo di raddrizzare una stagione con più ombre che luci.
La sfida contro il Cinisello è molto sentita, il Desio parte con il coltello tra i denti e già al 6′ passa in vantaggio con un rigore di Ippolito, procurato dallo stesso attaccante: purtroppo, al 10′, Antonini commette una sciocchezza su un retropassaggio e cosi gli ospiti riescono a pareggiare con Lovece. Il solito errore grossolano di un singolo, ma questa volta i padroni di casa hanno troppa voglia di vincere e al 19′ tornano in vantaggio grazie a un colpo di tacco di Piras, ben servito da Missineo. E’ un match bello e vibrante, la formazione ospite non ci sta a perdere e nella ripresa alza ulteriormente i ritmi: Cinisello vicino al 2-2 con Lovece (conclusione sul fondo a porta sguarnita), poi in pieno recupero Antonini si riscatta neutralizzando da campione un giocatore avversario pronto a insaccare la sfera.
<Abbiamo un’anima e una quadratura – puntualizza mister De Vecchi – siamo ancora aggrappati al treno playout, purtroppo in classifica ci mancano almeno 4-5 punti. Comunque, quando le cose vai a cercartele, anche la fortuna viene dalla tua parte>. Forza!

 

DESIO-CINISELLO 2-1

Reti: 6′ rig. Ippolito (D), 10′ Lovece (C), 19′ Piras (D).

ACD DESIO: Antonini, Pulici, Di Mola, Mariani, Piagni, Piras, Missineo, Rossi, Gjergji (70′ Panin), Ippolito, Di Adamo (87′ Ermacora). A disp. De Lorenzi, Grieco, Costenaro, Trommino. All. De Vecchi.

CINISELLO: Massari, Verecchia, Intravaia, Baldon, Termine, Lavizzari, Papapicco, Draisc, Lovece, Rossini, Longoni. In panchina Lovato, Brevi, Farcas, Alitto, Siviero, Lazzaro, Amelotti. All. Grova.

Arbitro: Mombelli di Brescia.

 

Claudio Maglieri

PER LA RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO SI PREGA DI CITARE LA FONTE

FacebookTwitterGoogle+Condividi