Desio-Arcellasco 3-1

vim1

Il Desio è tornato, finalmente: o meglio, ha ricominciato a mostrare tutte le sue qualità tecniche dopo quasi due mesi di oblio e smarrimento. Il peggio non è passato, diversi giocatori devono ancora superare i rispettivi infortuni e recuperare una condizione fisica ottimale, ma dopo tanta nebbia inizia a vedersi un po’ di luce e questo fa bene al morale di tutto l’ambiente: l’Arcellasco, squadra di alta classifica, viene travolto dalla voglia di rivincita dei biancorossi e per il secondo anno consecutivo esce da via Agnesi a mani vuote. L’esordio di mister Simone De Vecchi non potrebbe essere migliore: i ragazzi tornano a muovere la classifica, ma la salita è appena cominciata.
La forza dei lecchesi si può quasi toccare con mano, in avvio di gara il Desio gestisce la palla senza esagerare e al quarto d’ora trova l’episodio decisivo, quando Klevis si conquista un rigore (fallo di Mazzeo, che viene anche espulso): sul dischetto va Panin, ma la sua conclusione è pessima e la palla termina sul fondo. Gli spettri negativi tornano ad aleggiare sul Comunale, gli erbesi riescono tra l’altro a compensare egregiamente l’assenza di un uomo, ma il Desio spinge forte e al 40′ Panin si fa perdonare l’errore precedente con un gol capolavoro (destro incredibile che non dà scampo a Ferrai).
Ad inizio ripresa l’arbitro grazia Gjergji, il quale commette un fallo di reazione sul portiere piuttosto evitabile: il segnale che è la giornata giusta per i biancorossi, al 75′ Paone viene imbeccato da Panin e infila in rete il pallone del 2-0. L’Arcellasco riapre il match pochi minuti dopo con un perfetto calcio piazzato di Rossetti (il solito cecchino su punizione) ma nel finale Paone, sempre più capocannoniere di questa squadra, scaccia la paura e timbra il gol del 3-1, su ottimo suggerimento di Piras. E’ l’episodio che equivale ad una liberazione: nel finale Gjergji viene espulso per somma di ammonizioni, ma a quel punto niente può rovinare la festa del popolo biancorosso. Divertimento: è la parola chiave che la famiglia Pistillo ripete e pretende da inizio stagione, se il Desio è questo allora il divertimento (dei giocatori, dello staff tecnico, della dirigenza e dei tifosi) è assicurato. Dai ragazzi, adesso recuperiamo il tempo perduto!

 

DESIO-ARCELLASCO 3-1

Reti: 40′ pt Panin (D), 30′ st Paone (D), 39′ st Rossetti (A), 41′ st Paone (D).

ACD DESIO: Volonteri, Calì, Di Mola, Mariani, Zorz, Piagni, Di Adamo (13′ st Piras), Rossi, Gjergji, Paone (25′ st Pulici), Panin. A disp. Nappo, Gatti, Chimento, Recanati, Bertolini. All. De Vecchi.

ARCELLASCO: Ferrai, Franceschin, Mazzeo, Spreafico, Brizzola, Annunziata, Castelnuovo, Frigerio, Caligiuri, Rossetti, Molteni. In panchina Biffi, Conforto, Colombo, Bonassina, Ticozzi, D’Angelo, Gallo. All. Ottolina.

Arbitro: Molinari di Brescia.

 

Claudio Maglieri

PER LA RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO SI PREGA DI CITARE LA FONTE

FacebookTwitterGoogle+Condividi