ColicoDerviese-Desio 3-4

col

Allora? Dove eravamo rimasti? Cosa si diceva del Desio appena un mese fa? “Squadra retrocessa, squadra spacciata”: mai vendere la pelle dell’orso senza prima averlo ucciso, questi giocatori e questo staff tecnico hanno un cuore grande come un palazzo e la conquista dei playout all’ultimo respiro (dopo un campionato altamente problematico) è la risposta migliore a tutti i gufi. Grazie alla pazzesca vittoria di Colico i brianzoli si allungano la vita, concedendosi la possibilità di salvezza agli spareggi: doppia sfida contro la Casati Arcore, match di andata a Desio (finì 1-0 in campionato, rete di Panin) e ritorno in trasferta (4-1 per i padroni di casa sul campo arcorese). “Partiremo sfavoriti” ammonisce il ds Andrea La Rosa e non si può che dargli ragione per una serie di motivi: tuttavia il gruppo di mister Simone De Vecchi ha dato delle risposte importanti e, senza ombra di dubbio, ce la metterà tutta per confezionare il miracolo.

Il match di Colico resterà per sempre nei libri di storia dell’Acd Desio: un’affermazione incredibile, dai continui colpi di scena, nel giorno in cui capitan Alessandro Mariani taglia il traguardo delle cento presenze in campionato con la maglia biancorossa. Bisognava vincere a tutti i costi e i ragazzi, gettando il cuore oltre l’ostacolo, ci riescono in pieno recupero grazie alla fiammata di Trommino: e nessuno venga a dire che il Colico si è scansato, che ha affrontato il match come una gita di piacere, i lecchesi giocano alla morte dall’inizio alla fine e solo all’ultima azione vengono messi al tappeto. Gara pazza, succede di tutto: De Vecchi manda in campo la stessa formazione che aveva battuto la Pro Lissone e già al 6′ Piras, ben servito da Panin, trafigge il portiere con un piatto destro chirurgico. I capovolgimenti di fronte sono appena iniziati: Rompani, appena entrato, fa 1-1, poi Piagni riporta avanti il Desio con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner di Rossi ma ad inizio ripresa i padroni di casa pareggiano con un clamoroso gol del loro portiere Galbusera, il quale fa centro con un lunghissimo rinvio “spinto” dal vento (Antonini si fa sorprendere). L’episodio che manda in tilt il Desio, Girelli fa il 3-2 con una conclusione a giro poi il Colico sfiora un paio di volte il 4-2: ma i brianzoli devono vincere a tutti i costi per agganciare i playout e sono con le spalle al muro, così all’80′ Gjergji firma il 3-3 con un’altra zuccata sull’ennesima pennellata di Rossi su corner. E poi, quando tutto sembra finito, quando il boccone amaro è pronto per essere servito in tavola, ecco la svolta: siamo al 92′, Gjergji lavora un buon pallone e poi lo serve al neoentrato Trommino, che da vero e proprio uomo della provvidenza indovina il sinistro che toglie il Desio dal baratro. Che bello, che emozioni: ma non è ancora finita, ora ci sono i playout e bisogna resettare tutto e ripartire da zero. Questo Desio, pur sfavorito, ce la può fare. Forzaaaaaaa!!!!!!!!

 

COLICODERVIESE-DESIO 3-4

Reti: 6′ Piras (D), 38′ Rompani (C), 42′ Piagni (D), 55′ Galbusera (C), 60′ Girelli (C), 80′ Gjergji (D), 92′ Trommino (D).

COLICODERVIESE: Galbusera, Agustoni, Tagliaferri, Bongio, Pedretti, Paganin, Scotti, Bertolini, Cassera, Girelli, Bance. In panchina Fattarelli, Mauri, Nava, Orio, Romano, Rompani, Ioli. All. Perziano.

ACD DESIO: Antonini, Pulici (46′ Zorz), Di Mola, Mariani, Piagni, Piras, Missineo (70′ Gjergji), Rossi, Ippolito, Panin, Di Adamo (83′ Trommino). A disp. De Lorenzi, Lops, Ermacora, Bortolas. All. De Vecchi.

Arbitro: Radicioni di Milano.

 

Claudio Maglieri

PER LA RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO SI PREGA DI CITARE LA FONTE

FacebookTwitterGoogle+Condividi